Quanti sognano di pubblicare un libro? Talmente tanti che tra qualche settimana inizierà un reality su aspiranti scrittori. Talmente tanti che si calcola che per ogni lettore esistano 10 aspiranti scrittori.  Oggi copio/incollo due articoli sull’editoria  e sulle trasformazioni dell’industria editoriale avvenute negli ultimi anni e scrivo 10 note a margine per gli esordienti. Articolo di Andrea Bajani: “A furia di veder entrare in libreria scatoloni di novità editoriali per poi vederle uscire pochi mesi dopo per far posto sui banconi ad altre novità, forse rinunceremo all’anacronistica divisione tra periodici e libri. O meglio: forse smetteremo di rubricare i libri tra gli oggetti sottratti allaLeggi tutto

“(…) un bravo editore è ansioso di scoprire nuovi talenti ma non si fida dell’autore che spunta improvvisamente dal nulla. Va cercare il talento là dove si forma, così come avviene nello sport, ed è raro che qualcuno arrivi ad essere assunto come centravanti della Juventus se non è stato scoperto e apprezzato mentre giocava in una squadra di serie B, e prima di serie C, e prima ancora nella squadra della polisportiva locale o dell’oratorio salesiano.La vita letteraria, almeno dai tempi di Catullo sino a oggi, è fatta di gruppi, di persone anche giovanissime che s’incontrano e si scambiano i loro lavori, poi liLeggi tutto