DeathMetal

Death Metal: un genere musicale che deriva dall’heavy metal. Per me, che ascolto altra roba, non è un inizio rassicurante. « I loro ritmi oscuri, i loro riff cattivi, i loro testi violenti e le loro tetre copertine hanno formato gli standard per dozzine di gruppi thrash metal emergenti e la musica degli Slayer è direttamente responsabile della nascita del death metal. »

Gli Snake God Hunters sono una band metal pugliese, il cui nome è un omaggio ai culti delle divinità-serpente; una giovane band con un grande futuro. Stanno viaggiando su un furgone diretti verso l’Oltrepò Death Festival, concerto nel quale suoneranno come gruppo spalla dei Tiamat. Sembra andare tutto bene, quando i cinque ragazzi e la ragazza che fa loro da manager, Barbara,  si perdono in qualche stradina piena di nebbia tra Pavia, il Po.  Scuro, duro, veloce, come la storia raccontata in questo libro. 

Scuro. Guidare nella pianura padana quando cala la sera e la nebbia impedisce di vedere dove stai andando, e scende come una coltre spessa e bianca, e fa sembrare tutti i paesaggi uguali può fare paura, soprattutto se, sulla strada si incontrano strani figuri che non hanno buone intenzioni. Inizia così Death Metal, l’ultimo romanzo di Tito Faraci, già autore di Oltre la soglia  (e del mio amato Cane Piero ).

Duro. Scene degne dei film horror più slasher, il genere horror nel quale un maniaco omicida uccide mediante armi da taglio affilate, fanno da contrappunto a un’atmosfera opprimente e al desiderio di sapere cosa succederà dopo.

Veloce. Il libro si svolge con brevi capitoli dall’impatto fotografico: ci si riesce ad immaginare le scene, una per una, come fotogrammi di un film. La dimensione visiva del romanzo è suggestiva nei capitoli del romanzo in cui i personaggi combattono e scappano per salvarsi la vita.

(NOTA CHE HA SENSO SOLO SE AVETE LETTO TUTTO IL LIBRO: Il mio personaggio preferito è Walter, ma Alessandra e Nicola, sono una garanzia ricorrente che è sempre bello reincontrare)

Qui il booktrailer:

Alessandra Pagani si occupa di progettazione, coordinamento, supervisione e realizzazione di contenuti e progetti didattici, sia cartacei sia digitali, per l’università e la formazione accademica. Ha lavorato dal 2008 al 2020 per l’editore McGraw-Hill Education. Da gennaio 2021 è l’editor della collana Trattati e Manuali di Vita e Pensiero Editrice, casa editrice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2016 al 2021 ha insegnato il proprio lavoro al master Professione editoria cartacea e digitale e al master Booktelling comunicare e vendere contenuti editoriali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È autrice di Manuale di editoria universitaria, Progettare contenuti per l’apprendimento, Editrice Bibliografica, 2020. Coordina le attività di promozione alla lettura del sito www.unalettrice.org, come Geranio, il gruppo di lettura mensile e virtuale. È autrice del podcast Voci dall’Italia, podcast nato durante il primo lockdown di marzo 2020 come proposta di Simona Scravaglieri e del gruppo di lettura Casa Sirio editore e andato in onda ogni giorno per cento giorni. Dal 2020 al 2021 ha scritto e condotto Stranger Books, programma radiofonico di libri, tecnologia e didattica su RadioActiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: