Angela Frenda ha un talento particolare nel rendere ogni ricetta un luogo dove sentirsi a casa. Sfogliando il libro si sente il profumo del pane fatto in casa, la sensazione di benessere data dal cibo tradizionale che ci preparava la nonna, l’abbraccio caloroso di due mani sporche di farina, la preparazione di una cena speciale per la propria famiglia, le chiacchiere di una cena tra amici, con un buon bicchiere di vino e tanti racconti di viaggio. La cucina felice non è solo un libro di ricette, è anche il racconto, nel corso delle quattro stagioni dell’anno, di una relazione di una donna con il ciboLeggi tutto

Alla vigilia della battaglia di Waterloo,  i militari del Duca di Wellington,i nobili inglesi e prussiani,  e i nuovi borghesi  sono accomunati da un sentimento: sfiniti da lunghi anni di guerra, rinnegano la paura della morte, loro e dei loro cari,organizzando feste, bevendo, ballando e amoreggiando. Il romanzo si apre con questa atmosfera in un tempo dove le regole e i confini si fanno più labili ed è semplice per una bella e giovane ragazza della borghesia, Sophia Trenchard, avvicinare e conoscere il nobile ufficiale Lord Edmund Bellasis, erede di una delle famiglie più importanti della Gran Bretagna e farsi invitare, insieme alla sua famiglia, per il ballo della duchessa diLeggi tutto

Conoscete Alice Allevi? Il medico legale protagonista di diversi romanzi gialli? È stata inventata dall’estro di Alessia Gazzola e ha ottenuto un così grande successo pubblico che questo autunno, in Rai, andrà in onda una fiction tratta dai romanzi. Alessia Gazzola è giovane- classe 1982 – è un medico legale ed è una scrittrice dalla fantasia fervida e dirompente. Dopo cinque romanzi su Alice Allevi, fortunata serie destinata a continuare, Alessia ha fatto nascere una nuova, sorprendente, eroina, Emma, la protagonista di Non è la fine del mondo, edito da Feltrinelli. Emma la protagonista di Non è la fine del mondo è una sognatrice con i piedi per terra, unaLeggi tutto

Giusi Marchetta, L’iguana non vuole, Rizzoli, 2013. Recensione – UnaLettrice.org  Paralizzati dalla paura? Una ragazza di 28 anni, laureata in lettere, napoletana, vuole insegnare italiano e latino. Per lavorare, come precaria, deve trasferirsi a Torino, per un anno, per fare l’insegnante di sostegno a ragazzi disabili. Il romanzo tratteggia la situazione di sofferenza e incertezza in cui si trovano coloro che insegnano, dove precarietà e scarse risorse economiche, scarse strutture e, purtroppo, scarsa professionalità sono la norma.Il libro non grida allo scandalo e non assume un tono di denuncia.La cosa che mi ha colpito, al contrario, è l’atmosfera rassegnata che connota tutta la vicenda descritta. L’atmosferaLeggi tutto