narrativa

LIBRI-BELLI-1

Recensione: Spatriati, Mario Desiati Giulio Einaudi editore

Claudia entra nella vita di Francesco in una mattina di sole, nell’atrio della scuola: è una folgorazione, la nascita di un desiderio tutto nuovo, che è soprattutto desiderio di vita. Cresceranno insieme, bisticciando come l’acqua e il fuoco, divergenti e inquieti. Lei spavalda, capelli rossi e cravatta, sempre in fuga, lui schivo ma bruciato dalla curiosità erotica. Sono due spatriati, irregolari, o semplicemente giovani. Un romanzo sull’appartenenza e l’accettazione di sé, sulle amicizie tenaci, su una generazione che ha guardato lontano per trovarsi.

Voci dall’Italia Podcast

VOCI DALL’ITALIA, PUNTATA 34

In questa puntata di Voci dall’Italia, ritorna ancora una volta Gianni Rodari. Alessandra Pagani cita un suo capolavoro, la Grammatica della fantasia per parlare della creatività. Ma prima del maestro Rodari si ricorda un celebre cantautore americano, Lou Reed, con una sua canzone, Perfect Day. Narrativa e poesia sono le protagoniste di questo capitolo: dopo Lou Reed e Rodari sono infatti citati altri due autori, entrambi d’oltreoceano: Bill Bryson col suo racconto America perduta ed Edgar Lee Masters, col suo capolavoro poetico, l’Antologia di Spoon River.
Buon ascolto a tutti con la trentaquattresima puntata di Voci dall’Italia.

Voci dall’Italia Podcast

VOCI DALL’ITALIA, PUNTATA 32

Questa sarà una puntata piena. Al centro, come sempre, la pillola di gratitudine di Alessandra Pagani. Attorno a essa troveremo una poetessa sardo-corsa, un aneddoto sull’accoglienza a Rocca di Papa, un’avventura tragicomica, la poesia del tramonto e un omaggio allo scrittore cileno Luis Sepulveda.
Buon ascolto a tutti, con la trentaduesima puntata di Voci dall’Italia.

Voci dall’Italia Podcast

VOCI DALL’ITALIA, PUNTATA 29

Il nostro viaggio tra i racconti degli italiani in lockdown è giunto alla sua ventinovesima tappa. Questa puntata esordisce in memoria dello scrittore per ragazzi Gianni Rodari, di cui nel 2020 ricorrevano i 100 anni dalla nascita e i 40 anni dalla morte.
Segue la consueta pillola di gratitudine di Alessandra Pagani. In questa riflessione si parla dell’ascolto del silenzio. Per sviluppare il suo pensiero, Alessandra si avvale degli spunti della coach editoriale Flavia Ingrosso.
Seguono altre tre letture, dopo l’esordio con Gianni Rodari: il poeta Ezra Pound e due scrittrici, una britannica e una catalana.
Buon ascolto a tutti, con la ventinovesima puntata di Voci dall’Italia.

1 2 9