“voglio delle rane piccole come si tengono”  – Non ne ho idea “vorrei dare alla mia gattina un nome giapponese” – Non posso aiutarti: la mia gatta ha il nome di una divinità greca… “perche’ il giorgino si chiama cosi’?” – Ma chi è il giorgino? “Abiti arance e caffe la nuova moda eco resoconto” – Non ho capito se hai fame o se vuoi dei vestiti.  “Al lavoro vorrei quando sono per strada quello che chiedo” –  Vorresti , al lavoro, quello che chiedi quando sei per strada?  “frase da mettere sul profilo romantiche da dedicare a una persona defunta a uh na sorella”. – Uh.Leggi tutto

Il 2013 è un anno che ricorderò. (Lo ricorderò per cose che non esistono perchè non ne ho parlato sui social network. Non ricorderò il 2013 come l’anno in cui ho aperto questo blog – marzo 2013 – eppure il blog esiste perchè ne parliamo sui social network. Va bene, la smetto.) Ripercorrerò, da gennaio a dicembre, le mie letture. Gennaio 2013 Ho inaugurato l’inizio del 2013 con un libro sognante, Il libro dei nonsense (con testo inglese a fronte di Edward Lear, Einaudi). Qui una pagina del libro . A metà gennaio finivo un viaggio allucinante: American Psycho, di Bret Eston Ellis (di cui ho parlato inLeggi tutto