Per la serie Interviste ai Lettori  oggi ospitiamo Sandro Patè. Oggi lavora per Disney, è un appassionato di cinema, videogiochi e libri. Sandro e io ci siamo conosciuti all’Università dove ci siamo entrambi laureati nel 2005.  Io ho scritto una tesi noiosissima sulla distribuzione commerciale dei beni di lusso attraverso l’e-commerce. Analizzavo il caso Yoox.com, azienda in cui ho fatto uno stage come assistente ufficio stampa. Sandro, invece, ha scritto una tesi fighissima sulle canzoni di Enzo Jannacci. Lo ha conosciuto e ci ha chiacchierato spesso e volentieri. Jannacci gli diceva “sei fissato!”. Il giorno della  laurea di Sandro Enzo Jannacci irruppe allo IULM e si compilimentò  dicendo  «OttimoLeggi tutto

Tempo fa avevo scritto su questo giornale che i settant’anni potevano essere belli, belli da vivere. Ora mi chiedono: e i novanta? I miei novanta non sono male, anzi ne ho aggiunto un altro e ora ne ho novantuno. Io sto abbastanza bene. Ma ho visto tanti miei amici star male dopo gli ottanta, amici molto cari con cui ancora scambiavo pensieri e sentimenti; uno che non sa consolarsi per la morte della moglie e ne muore, un altro per la stessa ragione vorrebbe morire e tira avanti come può, un altro non può camminare più come una volta, e uno sta perdendo la memoria,Leggi tutto

Il 2013 è un anno che ricorderò. (Lo ricorderò per cose che non esistono perchè non ne ho parlato sui social network. Non ricorderò il 2013 come l’anno in cui ho aperto questo blog – marzo 2013 – eppure il blog esiste perchè ne parliamo sui social network. Va bene, la smetto.) Ripercorrerò, da gennaio a dicembre, le mie letture. Gennaio 2013 Ho inaugurato l’inizio del 2013 con un libro sognante, Il libro dei nonsense (con testo inglese a fronte di Edward Lear, Einaudi). Qui una pagina del libro . A metà gennaio finivo un viaggio allucinante: American Psycho, di Bret Eston Ellis (di cui ho parlato inLeggi tutto

Regine, oggi. Nell’ottobre 2013, Pippa Middelton, sorella di Kate Middleton, attuale duchessa di Cambridge, ha regalato al nipotino, futuro Re d’Inghilterra, per il battesimo, un calco in argento dei piedini e delle manine reali, con tanto d’incisione personalizzata.”Al regalo è possibile abbinare una coppia di gemelli o una collana con le versioni in miniatura dei piccoli arti”. Pare che a metà degli anni 1880 la Regina Vittoria commissionò un lavoro analogo, ma in alabastro, alla scultrice Mary Thorneycroft per i suoi nove figli: forse Pippa si è ispirata a questo precedente per comprare il macabro regalo. Non sappiamo. Cioè che emerge sono considerazioni sconsolate sulle monarchie moderne. Le monarchieLeggi tutto

La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma partecipa ai festeggiamenti per il 90° anno di nascita di Italo Calvino con una mostra, a ingresso gratuito. (qui tutte le informazioni pratiche). Italo Calvino ha intrattenuto un lungo rapporto di lavoro con la casa Einaudi, svolgendo negli anni molteplici ruoli: redattore, addetto stampa, dirigente, traduttore, compilatore di un’antologia scolastica, infine direttore di collana. Un insieme di esperienze professionali come editore – o come editor, si direbbe oggi – che si intrecciano con l’attività più propriamente letteraria, artistica e saggistica. Per Calvino – così come per i suoi maestri, Pavese e Vittorini – il lavoro editoriale, nelle sue diverse funzioni, rappresenta l’occasione per proporre e divulgare una propria idea diLeggi tutto