Succede che Michele, autore del pregevole blog  Nepente, ha segnalato Una Lettrice tra i blog che gli piacciono per il Liebster Award.

Ricambio segnalando in ordine sparso 11 blog che leggo e che mi piacciono.

Federico Novaro 

Letture Sconclusionate 

Letture disoccupate

Parole senza rimedi 

Stella d’occidente 

Editoria Precaria

Just Another Point

La dietista 

Shock Anafilattico 

Ogni giorno, tutti i giorni

FernAnda Pappetrice

Perché un blog?
Voglio tenere traccia dei libri che leggo, costruire una biblioteca virtuale di #LIBRIBELLI. Io leggo molto, da sempre, e ho sviluppato un senso del libro: so orientarmi tra le migliaia di novità e nuove edizioni presenti in Italia, cosa non sempre facile da fare per un lettore inesperto nel labirinto di fascette, pubblicità, strilli che inneggiano al capolavoro. Ho pensato di aprire un blog per raccontare i libri che sono piaciuti a me. Non ho alcuna pretesa di fare critica e non sono un ufficio stampa pagato per proporre libri da vendere, sono semplicemente una lettrice e mi piacerebbe offrire belle esperienze di lettura.

Chi ti credi di essere?

Una lettrice, no?

Hai mai visto Lost?
Ho visto le prime due puntate, ho pensato fosse noioso e contorto e ho spento la tv.

Una cosa che non rifaresti mai più.
Infilare una bottiglietta d’acqua nella borsa: si è aperta allagando tutto.

Andare o restare?
Restare, l’importante è chi resta.

Autore preferito.
Non so rispondere a questa domanda: ho avuto molti autori preferiti nel corso della vita e spero di continuare a scoprirne altri. In questo preciso momento il mio autore preferito è John Steinbeck.

Libro preferito.
In questo momento è Furore, di Jonh Steinbeck, ma vale quello che ho scritto sopra: c’è un libro preferito per ogni fase della vita.

Racconto o romanzo?
Entrambi, non so scegliere.

Anche tu trovi patetiche il 95% delle pubblicità?
il 100%

L’ultimo sogno che hai fatto.
Ho sognato che un corriere – tipo UPS – mi telefonava dicendo che c’era un pacco per me in un deposito a Miami. Io gli spiegavo che vivo in Italia, mi rispondeva con accento romano “signorì, è un problema suo, noi il pacco l’abbiamo consegnato”

Le regole del LIEBSTER AWARD

1) ringraziare chi ha assegnato il premio citandolo nel post. (fatto!)
2) rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato. (fatto)
3) scrivere undici cose su di te. (no, dai)
4) premiare undici blog che hanno meno di 200 followers. (fatto!)
5) formulare altre undici domande a cui dovranno rispondere gli altri blogger. (no, dai, usate quelle sopra)
6) informare i blog del premio. (fatto!)

Image

 

Alessandra Pagani si occupa di progettazione, coordinamento, supervisione e realizzazione di contenuti e progetti didattici, sia cartacei sia digitali, per l’università e la formazione accademica. Ha lavorato dal 2008 al 2020 per l’editore McGraw-Hill Education. Da gennaio 2021 è l’editor della collana Trattati e Manuali di Vita e Pensiero Editrice, casa editrice dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dal 2016 al 2021 ha insegnato il proprio lavoro al master Professione editoria cartacea e digitale e al master Booktelling comunicare e vendere contenuti editoriali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È autrice di Manuale di editoria universitaria, Progettare contenuti per l’apprendimento, Editrice Bibliografica, 2020. Coordina le attività di promozione alla lettura del sito www.unalettrice.org, come Geranio, il gruppo di lettura mensile e virtuale. È autrice del podcast Voci dall’Italia, podcast nato durante il primo lockdown di marzo 2020 come proposta di Simona Scravaglieri e del gruppo di lettura Casa Sirio editore e andato in onda ogni giorno per cento giorni. Dal 2020 al 2021 ha scritto e condotto Stranger Books, programma radiofonico di libri, tecnologia e didattica su RadioActiva.

No Comments

    • Bia

    • 9 anni ago

    Ma che gioia, GRAZIE! Ed è bello leggere qualcosa di te 🙂

    1. in realtà avrei dovuto aggiungere 11 cose su di me…ho fatto finta di niente! grazie a te, mi piace il progetto di Editoria Precaria, visto che lavoro in una casa editrice anche io. Spero che continuerai 🙂

        • Bia

        • 9 anni ago

        Ahahah, anche io glisserò le 11 cose su di me 😉
        Editoria precaria è nato da poco, ma in verità raccoglie post che ho scritto da un anno a questa parte… sicuramente lo continuo (almeno finché non mi deciderò di fare la badante… 😉 )

        1. guarda che quello delle badanti è un mercato in crescita, non sottovalutare le possibilità di carriera 😛

          Lo so che sono già apparsi sul tuo blog, che seguo, ma mi piace il progetto e ho preferito premiare quello. Qualcuno ne dovrà pur parlare no?

            • Bia

            • 9 anni ago

            Ma infatti mi hai fatto un regalone immenso! 🙂 🙂 🙂 GRAZIE!
            E sono contenta che ti piaccia, perché ho avuto mille dubbi sul farlo e sul continuarlo e il tuo è un prezioso incitamento 🙂

  1. Brava! Mi sono acchiaoppata un paio di blogghini!

    1. brava! Quali, quali? Son curiosa!

  2. Grazie mille! Apprezzo tanto che venga da La Lettrice perché il tuo posticino mi piace molto 🙂

    1. grazie a te, il tuo progetto mi piace. Io cerco di fare qualcosa di simile su Pinterest, usando solo le immagini. :))

  3. Oh, be’, sei stata molto più ligia di me, io non ho neanche rispettato la regola dei 200 follower massimi 😀
    (ah, scusa se rompo, ma il link a nepente non va 😉

    1. Sì, diligentissima…;)

      macchè rompi, mi era rimasto il doppio HTTP 🙁 L’ho sistemato.

  4. mi sa che ti devo un grazie anche io…GRAZIE! Ti inviterei alla mia “premiere” in quel di Forlì, ma sei lontana e super impegnata coi tuoi libri, quindi ti dovrai accontentare di sapere che ti citerò (quindi, se faccio figure di merda ritienitene almeno un po’ responsabile!)

    1. mi citerai??? voglio la prova video! in bocca al lupo Giorgio!

      1. Crepi il canide, e per la prova video vedrò di accontentarti (sempre che ne venga fatto uno!)

        1. 🙂

  5. Grazie, grazie, grazie 😀 Lusingata di essere nella lista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: