Sono stata invitata alla conferenza stampa della Smemo 2018. Quest’anno sarà un anno molto importante per il diario che ha accompagnato i miei anni di liceo: la Smemo, infatti, compie quarant’anni!  La Smemo ieri e oggi  Nata nel 1978 a Milano grazie al progetto di un gruppo di giovani che volevano creare una nuova proposta editoriale ai tempi rivoluzionaria senza l’ausilio di uffici marketing e capitali. (ah, ma qualcuno c’è riuscito allora! e anche alla grande direi…complimenti!)  La Smemo è nata per essere un po’ agenda, un po’ diario. Lunga 16 mesi  continua ad avere i fogli a quadrettati e copertine coloratissime, racchiude articoli, opinioni,Leggi tutto

[prestare] piena attenzione ai piaceri della luna, della neve, dei fiori di ciliegio e delle foglie di acero, cantare canzoni, bere vino e provare piacer soltanto nel fluttuare, fluttuare senza curarsi minimamente della povertà che grida in faccia… fluttuare lungo la corrente del fiume come un secco guscio di zucca…” Asai Ry nel suo “Racconti del mondo fluttuante” descriveva così il significato della parola ukiyo. (Parola giapponese che significa “mondo fluttuante”)     Posso consigliarvi di prendervela con calma? Ecco. Ci sono circa 200 opere, anzi “200 xilografie policrome e libri illustrati provenienti dalla prestigiosa collezione del Honolulu Museum of Art” e meritano tutte diLeggi tutto