Io sono un Ninja della gentilezza e tu? 100happydays Italia presenta la sfida Kindness Ninja Challege Qui abbiamo 100 atti di gentilezza, tradotti in italiano da me, quanti riesci a farne? Tieni aperta la porta dell’autobus o dell’ascensore per qualcuno che è in ritardo Lascia un bel libro in giro per la città con un biglietto che spieghi che è un regalo Porta libri e pastelli ai bambini dell’ospedale Dì una parola gentile al primo estraneo che incontri al mattino Regala le tue competenze e il tuo talento alle persone che ne hanno bisogno Aiuta qualcuno a portare borse pesanti Lascia dei biglietti gentili dentroLeggi tutto

View this post on Instagram #libribelli #libridaleggere #continuiamoaleggere #leggere A post shared by Una Lettrice (@unalettrice) on Nov 3, 2016 at 12:02am PDT   Non sono capace di parlare di poesia, lascerò che tre poesie della dolce poetessa da nome complicato parlino per lei. Ho scelto Cadenti dal cielo, Atlantide e Senza nome. Non c’è un motivo particolare, ho aperto a caso il libro e sono apparse queste tre. Vi piacciono? Potete vederle qui sotto o direttamente sulla mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/1lettrice/Leggi tutto

Premio Nobel per la letteratura nel 1976, Saul Bellow ne Il re della pioggia racconta la storia del miliardario americano Eugene Henderson. Un omone enorme, è  rude, passionale, impulsivo, pieno di vita, insopportabile. Henderson possiede tutto ciò che gli esseri umani vogliono: ha avuto due mogli, ha diversi figli, è ricco, ha una posizione sociale invidiabile. Si è dilettato a studiare, ha lavorato,  ha viaggiato, ha fondato un’azienda. Nonostante una vita ricca – da tutti i punti di vista – Henderson si sente inappagato, insoddisfatto, incapace di godersi quanto ottenuto. “Il mio romanzo è stato capito da pochi nella sua essenza, che è comica” scrive Saul Bellow. HendersonLeggi tutto

1.Hai appena finito di leggere un libro che è sulla bocca di tutti, la gente non fa che dire che bel libro, che bel libro, e a te invece ha lasciato indifferente. Devi scrivere la tua recensione, che fai lo dici, vai controcorrente oppure menti?Se proprio devo scrivere la mia recensione allora affronto quest’indifferenza che mi ha suscitato il libro: cerco le cause e provo a dare voce a questo sentimento. Non scriverei beffandomi di chi apprezza quel libro, ma proporrei il mio punto di vista. Non riesco a scrivere scagliandomi contro, preferisco motivare le mie scelte e i miei gusti fin dove è possibile.OgniLeggi tutto

  1.Nel vecchio concetto di “collana editoriale” si pubblicavano dei libri collegati, in qualche modo, l’uno all’altro.  Prova a riguardare le copertine del tuo album di Facebook Letture 2015 – dove hai pubblicato le copertine dei libri letti nel corso del 2015  – e, ormai che è passato un anno, prova a identificare qual è stato il criterio che ti ha fatto scegliere, proprio quei libri, uno dopo l’altro. Le mie letture del 2015 come quelle degli anni passati non seguono un vero e proprio ordine, sono impulsiva e prendo il libro che in quel preciso momento soddisfa una mia curiosità o un mio bisogno.Leggi tutto